Recanati - e la Musica

reca

 

La musica e il teatro hanno avuto sempre una grande importanza per la città, sicuramente nei saloni dei Palazzi Nobili venivano ospitate non solo le compagnie teatrali ma anche concerti; nel 1770 Wolfgang Amadeus Mozart passò per Loreto, e solo alcuni anni dopo musicò "l Litanie Lauretane" (KV109 nel 1771 e KV195 nel 1774). È bello pensare che il grande compositore passando per Recanati, ospite della famiglia Colloredo possa essersi esibito in uno dei palazzi recanatesi; una dei grandi biografi di Mozart è stata Paolina Leopardi, la sorella del Poeta. La realizzazione del nuovo teatro fu promossa dal Gonfaloniere Monaldo Leopardi detto il Goldoni delle Marche. Nel 1823 venne firmato il programma per la realizzazione del nuovo teatro che prendeva il posto dell'antico teatro situato nel vecchio palazzo del Comune.

La prima rappresentazione per l'apertura nel Carnevale del 1840, dedicata ai Signori Condomini di esso, fu l'opera "Beatrice di Tenda" di Vincenzo Bellini. Seguirono "Il Furioso" e "L'elisir d'amore" di Donizetti. Direttore d'orchestra fu Giuseppe Bonfiglioli di Medicina, primo violino della città di Recanati e primo maestro della scuola di musica istituita dal Comune di Recanati nel 1837. Prima donna fu Teresa Asdrubali di Ancona, soprano che eseguì, tra l'altro, un pezzo dell’"Inês de Castro" del maestro Persiani.

Solo nel 1898, in occasione del primo Centenario della nascita di Giacomo Leopardi, il teatro fu dedicato al celebre concittadino Giuseppe Persiani, il più famoso e valente musicista recanatese, violinista e compositore di fama internazionale, la cui opera principale fu la soprammenzionata "Inês de Castro". Il maestro Pietro Mascagni, per l'occasione, vi diresse un poema sinfonico per orchestra e quattro concerti classici eseguiti da cento professori del conservatorio di Pesaro; assistette allo spettacolo anche Giosuè Carducci. Durante il XX secolo il Teatro Persiani fu utilizzato per spettacoli teatrali e lirici, concerti, cabaret, e dagli anni '30 anche come cinema.

Nel 1890 nasce a Recanati Beniamino Gigli, uno dei maggiori tenori di tutti i tempi, primo personaggio globale che con la sua voce conquistò prima l'Italia e successivamente l'America e il resto del mondo; ricordiamo la serie di concerti che il grande tenore recanatese eseguì a Teatro Persiani: 1915 (settembre) concerto di beneficenza; 1927 (31 luglio - 11 agosto) la Boheme; 1937 (29 giugno) concerto di beneficenza.

Dopo la morte di Gigli, la famiglia donò abiti di scena, donazioni, riconoscimenti, foto e documenti del tenore alla Città, per la fondazione di un museo, che venne aperto nelle sale del Comune agli inizi degli anni Sessanta. Oggi il museo si trova nella sala dei Trenta del Teatro, dove migliaia di visitatori e moltissimi artisti regolarmente fanno visita ogni anno. Moltissimi sono i luoghi che ricordano Gigli: la casa natale nel quartiere di Castelnuovo, la chiesa di San Flaviano dove mosse i primi passi nel coro della Cattedrale, i luoghi in cui il grande artista incontrava gli amici e giocava a bocce e a carte con loro; il teatro, la piazza e il vecchio campo sportivo dove il tenore mise in piedi opere e concerti ai cittadini per beneficenza.

Oggi ci sono alcune Istituzioni che portano il nome del grande tenore:

Associazione Beniamino Gigli - Recanati (MC) (Presidente Pierluca Trucchia);

Civica Scuola di Musica "Beniamino Gigli" con oltre 400 allievi che non solo possono iniziare il loro percorso nel canto e nella musica ma anche perfezionare la loro arte p.es. nei masterclass di Bel Canto (Presidente Luigi Vincenzoni, Direttore Ermanno Beccacece);

Accademia lirica "Beniamino Gigli" che organizza occasioni speciali sotto il titolo 'Villa InCanto' che ogni anno nei mesi di luglio e agosto, nella Villa Colloredo Mels a Recanati, mette in scena rappresentazioni allestite in spazi dello stile di un salotto musicale in cui la vicinanza dei cantanti con il pubblico crea un'atmosfera unica e indimenticabile (Direttore artistico Riccardo Serenelli);

Centro Internazionale di Studi per il Belcanto Italiano "B. e R. Gigli" (CISBI) (Docente di tecnica vocale e interpretazione Astrea Amaduzzi, soprano e Maestro Mattia Peli, pianoforte);

 

Nel mese di novembre e marzo le celebrazioni Gigliane caratterizzano la stagione culturale della Città.

 

Attualità

+ Lue lisää

Concerto di gala

Gigli_2016_Savoy_web_1024

+ Lue lisää

Recanati - e la Musica

Quando nel febbraio del 1823 venne firmato i programma/manifesto per la realizzazione del nuovo teatro, questo prendeva il posto dell'antico teatro che era situato nel vecchio palazzo del Comune.

+ Lue lisää

Invito al "piccolo Natale" ed alla festa per il trentesimo anniversario dell'associazione

Napuletanate

Invito al ”piccolo Natale”  ed alla festa per il trentesimo anniversario dell’associazione

+ Lue lisää